Studio grafico o agenzia di pubblicità? Questa è la domanda più ricorrente che un cliente dalle dimensioni medie, medio/piccole o addirittura piccole si può fare. Senza parlare poi di capire dove cercare: ad Asti, a Torino, a Milano, ad Alba, ad Alessandria o chissà dove, ma andiamo con ordine.

Sebbene per alcuni clienti possano sembrare in prima battuta la stessa cosa, non è affatto così, e bisogna essere ben consci della differenza sostanziale che si nasconde dietro ad uno studio grafico oppure ad un’agenzia di pubblicità.

E questo non lo dico perché in qualità di creativo free-lance o perché precedentemente ricoprivo il ruolo di responsabile creativo in agenzie pubblicitarie internazionali e quindi magari di parte, ma semplicemente perché fondamentalmente cambia completamente l’approccio lavorativo.

Distrattamente come accennavo prima, si può pensare che uno studio grafico o un’agenzia di pubblicità possano offrire gli stessi servizi e l’unica differenza sia nei costi. Può essere anche vero se il nostro unico obiettivo è il risparmio, ma non è affatto così anzi, il più delle volte si rischia esattamente il contrario e bisogna fare il lavoro due volte perché non viene raggiunto l’obiettivo più importanti, ovvero comunicare.

Ma veniamo al punto di partenza, studio grafico oppure agenzia di pubblicità? Ad Asti, Torino, Milano, Alba o ad Alessandria?

Togliamo subito un dubbio, al giorno d’oggi, dove la connessione non è più un problema, dove le riunioni vengono fatte tramite voip e prendono il nome di Conference Call, mi sento di consigliare tranquillamente di optare per lo studio grafico o l’agenzia di pubblicità ad Asti, a Torino, a Milano, ad Alba, ad Alessandria o dove più vi piace; l’importante che scegliate ciò che più si addice a voi e alla vostra Azienda, perché la cosa essenziale è quella che vi troviate in sintonia con il lavoro svolto dal creativo. Fosse anche a New York. Ma attenzione a non scegliere con il criterio del mi piace, non mi piace.

Ma per ora fermiamoci qua e riflettiamo su questi punti:

  • Studio grafico e Agenzia di pubblicità, non sono la stessa cosa.
  • Evitare di comunicare la propria Azienda pensando solo al risparmio.
  • Asti, Torino, Milano, Alba, Alessandria o altrove è indifferente.
  • La sintonia con il lavoro svolto dal creativo che vi seguirà è fondamentale.

 

[continua]